FanyArts | ABOUT
18859
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-18859,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.1,vc_responsive
BIOGRAPHY

Nasce nel ’71 a Buenos Aires (Argentina). Si diploma nel Liceo Artistico nel ’88. Sin dall’infanzia sviluppa tecniche specifiche di pittura, scultura e ceramica nelle Associazioni Culturali della sua città. Si specializza in design e grafica pubblicitaria nella Facoltà di Architettura all’Università di Moròn a Buenos Aires.

Si trasferisce in Europa nel ’90. A Roma, nella Comunità degli Artisti Argentini, continua il suo percorso culturale ed a Valencia (Spagna) si specializza nelle diverse tecniche decorative su maiolica, stile medievale “Socarrat”, “Siglo XVIII” e “cuerda seca”. A Barcellona assimila il linguaggio estetico delle forme speciali e coloristiche del mosaico (porcellane, fontane, parapetti e vetri policromi), finto mosaico e Tiffany su maiolica, elaborato sotto l’aspetto decorativo e anche strutturale di Gaudì e Cornet (pezzi di vetro e ceramica tagliati in modo non regolare, secondo la tecnica del trencadís, ovvero una rielaborazione del mosaico ceramico arabo).

Nel ’97 organizza i primi eventi culturali a Bologna collaborando con giovani artisti della fotografia contemporanea. Nel corso degli ulteriori studi accademici capitolini e di sperimentazione si stabilisce a Roma e approfondisce i procedimenti e le tecniche della ceramica: raku e le sue varianti, raku dolce, naked, hourse, saggar, obvara, copper matt, terre sigillate, chimica degli smalti (bassa e alta temperatura) cloruri e solfati. Partecipa a diversi stage, stampi in gesso, paperclay, stampa su porcellana, tecniche a lastre per figure geometriche e lezioni di tornio presso l’Albero di Terracotta.

Nel 2008 crea e presenta le sue prime rassegne d’arte, linea Fany, costituite da rappresentazioni di giochi e cromie raffinate che, unite alla pittura e alla ceramica, identificano un’idea personale di progetto scenico, unica ed irripetibile.

Attualmente lavora presso il suo laboratorio a Roma sperimentando con grande passione le sue conoscenze e alternando nuovi materiali per ottenere  un continuo cambiamento spazio-forma, cercando di comunicare attraverso l’innovazione dell’arte contemporanea.

PROFILO ARTISTICO

“Ha una grande libertà artistica espressiva, in cui i ritmi della fantasia si dilatano in una dimensione spazio-forma intrisa di passione ed impeto. Le sue capacità espressive sono confermate nella mostra collettiva “Sette Artisti, Sette Stili” tenutasi nella Galleria d’Arte Moderna Italiana di Via Margutta, nella quale “FANY” presenta al pubblico  un complesso di opere peculiari in cui la rappresentazione scenica diventa un luogo d’incontro tra pittura e musica. L’artista, nelle sue opere, costituite da diversi materiali che vengono uniti nel contesto di una cornice di legno o di supporti rigidi, assembla oggetti di ceramica smaltata e frammenti metallici dando anima e forma a composizioni dinamiche di valore proprio ed autonomo, senza alcuna dipendenza strutturale. A parere della critica più avveduta si tratta di composizioni pittoriche, scultoree e musicali, pregna della fusione (sincretismo) che, per le tre forme d’arte, provocano profonde emozioni nello spettatore”.

Antonio Sorgente